In Europa spesso le applicazioni più interessanti o gli ultimi prodotti tecnologici tardano ad arrivare sul mercato. Questo ritardo dipende dalle regolamentazioni onerose o perché il mercato europeo mostra una esigenza non rilevante delle ultime applicazioni più interessanti.  In ogni caso gli Europei non riescono a stare al passo con le novità tecnologiche del mercato americano, basti pensare alla funzione Snapcash di Snapchat o ad  Amazon Echo.

Ecco alcune delle  applicazioni più interessanti o  ultimi prodotti tecnologici che in Europa non sono ancora disponibili.

Amazon Echo: assistente personale  che al suono del nome Alexa si attiva con una serie di funzionalità. Si tratta di un gadget tecnologico per la casa che può essere anche gestito da remoto con  un’applicazione  da usare sui dispositivi Android.  Con Amazon Echo è possibile fare domande e avere risposte su tempo, traffico e cultura generale, si possono ascoltare playlist musicali, creare la lista della spesa e  ricordare gli impegni in calendario e tanto altro.

Pandora:  è un servizio di radio online davvero molto popolare con 80 milioni di utenti attivi. Disponibile sono negli stati Uniti, Australia e Nuova Zelanda.

Facebook Graph Search: un motore di ricerca semantico, disponibile solo in lingua inglese,  introdotto da Facebook nel marzo 2013. Era stato  progettato per dare risposte alle domande degli utenti usando la lingua naturale, invece che come lista di link.  La funzione Graph Search combinava i dati acquisiti dagli utenti di Facebook (oltre un miliardo) e i dati esterni in un unico motore di ricerca. Oggi la funzione di ricerca basata su linguaggio naturale esiste ma non sotto il nome di Graph Search. Inoltre è disponibile solo nei paesi dove si parla l’inglese americano.

Amazon Dash Bottomè un piccolo dispositivo di Amazon che consente agli utenti di acquistare in modo automatico detersivi, bibite e cibo. Ad esempio si può applicare un dash bottom sulla propria lavatrice e premendolo di ordina da remoto il detersivo di cui si ha bisogno.

Hulu: è un servizio di streaming americano per film e serie tv prodotte  da grandi case produttrici come teveryone from 21st Century Fox  o TimeWarner.

Nook: si tratta di un lettore e-book e tablet prodotto da Barnes & Nobles, una catena di libreria americana.  Era disponibile sono in Gran Bretagna, ma lo scorso 15 marzo ha chiuso il reparto di digital content inglese.

Facebook Moments:  app di F acebook per la condivisione di foto scattate in un determinato momento con tutte le persone che erano presenti, con un unico album in comune. Moments inoltre raggruppa autonomamente le foto presenti sullo smartphone in base al luogo in cui sono state scattate e a chi è il soggetto della foto: si può quindi cercare un amico all’interno delle proprie foto, usando la stessa tecnologia del riconoscimento facciale usata per i tag su Facebook, e condividere immediatamente con lui le foto in cui appare.  È disponibile negli Stati Uniti sia per iOS che per Android.

Venmo:  applicazione che permette di inviare soldi agli amici in modo facile attraverso il proprio smartphone o usando il proprio account Facebook. Disponibile solo in America.

Snapcash: è la risposta di Snapchat a Venmo. Gli utenti statunitensi  con uno smartphone Android possono  inviare e ricevere denaro direttamente  attarverso una conversazione su Snapchat.  Scrivendo ad esempio “Ecco 5$ per la mia quota del regalo”, il sistema riconosce la cifra e il simbolo della valuta e sblocca un bottone con cui spedire il pagamento così come si invierebbero una frase o una foto.

Leave a Reply