Durante l’ultimo keynote di Apple è stato presentato il software CareKit  che permette di sviluppare  applicazioni per  dare la possibilità alle persone di monitorare autonomamente il proprio stato di salute.  CareKit va a integrare la piattaforma  ResearchKit, lanciata lo scorso marzo, che ha consentito di trasformare i propri iPhone in strumenti per diagnosticare malattie. ResearchKit funziona in sintonia con HealthKit, un software introdotto da Apple per far comunicare fra loro le app per la salute e il fitness. Una volta autorizzate dall’utente, le app di ResearchKit possono accedere ai dati raccolti dall’app Salute, come peso corporeo, pressione sanguigna, livelli di glucosio e utilizzo di inalatori per l’asma, che vengono misurati da dispositivi e app di altri produttori.  In questo modo è stata raccolta una grande quantità di dati che ha permesso ai ricercatori sviluppare teorie e cure.

Il software  CareKit sarà disponibile in Aprile e dimostra come Apple stia cercando di imporsi nel campo medico con app e piattaforme dedicate. Carekit  ha  lo scopo di aiutare le persone a tenere traccia dei piani di assistenza, a controllare le proprie condizioni fisiche e l’ assunzione dei farmaci. L’obiettivo è quello di  aiutare le persone a capire meglio  il proprio  stato di salute assumendo un ruolo più attivo nel loro benessere.   Si potranno poi condividere le informazioni  con dottori, infermieri e famigliari. CareKit presenterà 4 moduli su cui gli sviluppatori potranno lavorare: 
Care Card che aiuta le persone a tenere traccia dei propri piani di assistenza e delle azioni richieste come ad esempio assumere un farmaco o fare una determinata attività fisica, monitorabilee grazie ai sensori dell’Apple Watch o dell’iPhone;
Symptom and Measurement Tracker che consente agli utenti di registrare facilmente i propri sintomi e indicare come si sentono.Gli aggiornamenti possono avvenire sotto forma di sondaggi, foto o attività calcolate utilizzando l’accelerometro e il giroscopio dell’iPhone;
Insight Dashboard per  mappare sintomi rispetto alle azioni richieste in Care Card e mostrare se le terapie sono efficaci;
Connect per  condividere facilmente le informazioni e comunicare a dottori, équipe di assistenza o famigliari informazioni sulla propria salute  o cambiamenti delle proprie condizioni.

 

 

 

 

 

Leave a Reply